Alec Soth: La belle dame sans merci

About This Project

 

Keats muore il 23 febbraio del 1821 a Roma, dove la sua tomba reca ancora il celebre epitaffio “Here Lies One Whose Name Was Writ in Water”. Soth ambienta a Roma la sua La belle dame sans merci, accennando ad una fantasiosa ricostruzione biografica e riconsiderando allo stesso tempo le modalità più tipiche dell’applicazione della fotografia ad un’operazione di revisione territoriale. Quello che sviluppa è infatti un progetto che tiene presente l’intenzione di rappresentare la Città di Roma, ma aggiorna lo schema della ricerca sul paesaggio secondo una logica per cui l’indagine dei luoghi viene sullo sfondo di ulteriori osservazioni che si svolgono in primo piano. La città è parte del mistero che quest’opera non può svelare interamente, ma soltanto cogliere per particelle.

Testo di

Francesco Zanot

Category
MACRO, XV edizione