Allegra Martin: AM

About This Project

 

La fotografia isola frammenti di realtà e li consacra ad un eterno presente, che si rinnova continuamente, ogni qual volta l’immagine viene visitata. Le fotografie sono per natura ambigue e sospese; non riproducono la realtà, ma la mistificano, la alterano, ne ripropongono una versione parziale e selettiva, ma che contiene molto di più di ciò che è visibile. Una fotografia è un serbatoio di possibilità, uno spazio di proiezione. Ogni fotografia è un mistero. Ho incontrato A.M. alla fermata dell’autobus. L’ho ritratta nel suo giardino. L’adolescenza è una fase della vita sospesa, tra il passato recente e il futuro immaginato. La serie evoca uno spazio intimo e un tempo sospeso, presente, in cui avviene il tentativo di riconoscersi l’una nell’altra, di ritrovare quello che è perduto e quello che non è ancora stato.

Text by

Allegra Martin

Category
MACRO, XIV edizione