Olivo Barbieri: site specific_ROMA 04-14

About This Project

 

L’altra rivelazione importante del lavoro su Roma è la scelta di Barbieri di mettere a nudo da subito il centro del suo lavoro, sottraendosi con una mossa a sorpresa alle liturgie dell’esegesi e al tedioso tormento del critico. Se il fuoco di queste immagini è infatti incerto e “selettivo” (carattere inconfondibile del lavoro del nostro per un lungo periodo) quello della sua ricerca è assolutamente esplicito e chiaro: l’oggetto non è il luogo ma la sua stessa rappresentazione insieme alle sue mille declinazioni e alle infinite potenzialità del mezzo. Per cui non c’è differenza per Barbieri tra Roma e la sua smisurata maquette esposta al museo dell’EUR. La macchina fotografica azzera le differenze tra realtà e rappresentazione, manipola entrambe a suo piacimento, chiarisce che Roma, o gli altri oggetti dei site specific_, non sono che un’occasione per riflettere sul mondo e sul ruolo dell’arte e sulla propria tecnica.

Testo di

Pippo Ciorra

Category
MACRO, XV edizione