Simon Roberts: New Vedute – Alternative Postcards from Rome

About This Project

 

La serie New Vedute può apparire molto diversa dal resto del suo corpo di lavoro, eppure anche qui si ritrovano molti di questi suoi elementi tipici. Alle cartoline, immagini idealizzanti della città e provenienti dai più disparati luoghi e dalle più disparate epoche ma tutte, almeno per quanto riguarda questa selezione, raffiguranti la città di Roma, Roberts sovraimpone degli snapshots contemporanei che lui stesso ha scattato. Il risultato può apparire spesso disorientante e le finalità molto diverse: alle volte è lo spazio geometrico di una piazza vuota che viene ripopolato, spesso ricorrendo a destabilizzanti ribaltamenti di proporzione, altre l’intento è apertamente ironico, altre ancora le sovrapposizioni diventano contrapposizioni e per questo riescono a offrire uno spaccato tagliente sulla storia moderna di Roma e le sue contraddizioni.

La visione complessiva che ne emerge è l’esperienza tipica che un ipotetico turista affronterebbe nel visitare una tra le città più turistiche al mondo che, con le sue antiche rovine ed i suoi molti monumenti storici, si presenta sì come “città-cartolina”, ma anche come uno spazio urbanizzato: ed è proprio su questa duplice identità che Roberts indaga nel combinare le immagini contemporanee con quelle delle cartoline, facendone emerge così le tensioni interne e sondandone le visioni in competizione. Attraverso il processo di manipolazione cui vengono sottoposte le cartoline, Roberts ricombina e interroga non solo l’importanza degli emblemi culturali e la concezione di paesaggio, ma chiama in causa la natura stessa delle cartoline. Queste infatti si offrono alla visione come oggetti ordinari che attraversano un processo straordinario, per essere infine ricollocati in una cornice straordinaria, imitando però la familiarizzante dimensione domestica. Questa eccezionalità dell’ordinarietà è forse il leitmotiv di questo lavoro su Roma, ma ci si può azzardare a dire che sia anche la cifra stilistica di Roberts. Le due grandi fotografie che precedono la serie di cartoline sono più vicine al resto della sua produzione artistica e ne contengono i medesimi aspetti sebbene, in questo caso, l’eccezionalità di un posto ordinariamente turistico come il Vittoriano, sia qui accentuata dal senso di inquietudine che provoca la bandiera italiana a mezz’asta in seguito al terremoto che ha colpito il centro Italia.

A cura di

Flavio Scollo

Category
MACRO, XV edizione